venerdì 4 settembre 2015

WHO'S DEAD GIRL? di Pietro Gandolfi

Ciao blogosfera oggi finalmente è venerdì la settimana lavorativa sta quasi finendo e che settimana...
La prima dal ritorno delle ferie... una TRAGEDIA per fortuna che ancora le strade e i mezzi sono semi vuoti quindi è stato un rientro abbastanza tranquillo...
Oggi vi parlerò di un libro molto strano e ancora adesso riflettendoci non riesco a capire se mi sia piaciuto o no... 

Data di pubblicazione: 14 giugno 2015
Editore: Nero Press
Autrice: Pietro Gandolfi
Pagine: 58






Doug e Marianne si amano, ma il loro amore è messo a dura prova dai “vizi” di cui il ragazzo non sa fare a meno. Mona, Lori, Susy, Mia, Courtney. Sono tante e ognuna lo attrae in una maniera irresistibile. Questo suo implacabile fervore, però, condurrà il rapporto con Marianne al fallimento.
Soprattutto quando un tragico incidente rischierà di dividerli per sempre.

Ma forse un modo per stare assieme, nonostante tutto, esiste, anche se comporterà enormi sacrifici per i due amanti e per tutte le persone che ruotano intorno al loro insano legame.

Una storia dannata, in cui anche i migliori sentimenti vengono sedotti dal fascino della morte.              

Partite dal presupposto che è un Horror quindi se pensate di leggerlo non vi scandalizzate se molto spesso ci sono delle scene violenti e crude.
Sicuramente l'autore ha reso bene il senso del racconto con le sue descrizioni dettagliate. Infatti nella mia testa sono riuscita ad immaginarmi ogni particolare di un corpo che cammina con la testa frantumata  e secondo me non è stato molto facile perché in poche righe (è un racconto breve) l'autore ha avuto come compito quello di impressionare, spaventare, sorprendere e disgustare il lettore ma a volte ho avuto qualche difficoltà nel capire alcuni passaggi che sono stati fatti nel libro...

Come vi ho anticipato sopra ancora devo capire se il libro mi è piaciuto oppure no... nel senso che sono rimasta incollata al racconto fino all'ultima pagina e penso che lo scopo di un buon libro sia proprio questo ma pur essendo un'amante dell'horror e del mistero non ho apprezzato tanto l'accostamento di questi due generi al perverso...
il protagonista soffre veramente tanto del disturbo del satirismo... 



“Who’s Dead Girl?” comunque è un racconto che alla fine vi farà anche riflettere sul fatto che per l'amore a volte si è disposti a fare veramente di tutto...
"Lei temporeggiò, incerta. Il ragazzo dovette ammettere che la sua assomigliasse molto alla proposta di un maniaco: in verità non gli interessava fare colpo sulle altre, ormai, non se sapeva che ad aspettarlo c'era Marianne."


Nessun commento:

Posta un commento