RECENSIONE: ALICE FROM WONDERLAND DI ALESSIA COPPOLA

Buongiorno miei amici lettori, siamo già a metà settimana come sta volando il mese...
Oggi è il giorno preferito di quasi tutte le blogger perchè è il giorno del WWW...Wednsesday! Ma prima di lasciarvi a questa rubrica che anche io amo tantissimo, vi voglio parlare di un altro libro stupendo inviatomi dalla gentilissima casa editrice, Dunwich Edizioni, che tratta di uno dei miei cartoni preferiti della Disney, Alice from Wonderland.

Alice from Wonderland
di Alessia Coppola

Data di pubblicazione: 20 aprile 2015
Editore: Dunwich Edizioni
Autrice: Alessia Coppola
Pagine: 279
Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland? Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia? Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile. Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile.Sottomondo non è mai stato così sopra. Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.
Recensione

Penso che non sia assolutamente semplice rivisitare una favola che ormai tutti, grazie ai libri, e alle trasposizioni cinematografiche, conoscono alla perfezione, eppure Alessia Coppola ci è riuscita alla grande.
La narrazione è semplicemente eccezionale, ho trovato la descrizione dei personaggi, ormai umani e cresciuti, e quella degli ambienti, favolosa. Più leggevo e più non riuscivo a staccarmi dal libro...non vedevo l'ora di andare avanti per sapere come sarebbe finita.. L'amore di Alice, non più una bimbetta svampita ma ormai una graziosa adulta, è conteso tra Edmund, il cappellaio matto e Algar, il Brucaliffo.
Alice ovviamente, si sente attratta da entrambi...
L'ho trovata veramente originale l'idea dell'autrice di "umanizzare" i personaggi. Infatti nel romanzo di Alessia Coppola, Lewis Carrol, il vero "creatore" di Alice nel paese delle Meraviglie, ormai solo e invecchiato, decide di chiedere aiuto a due potenti maghe, le sorelle Fox, e di far uscire i suoi personaggi dal libro...

 
La normalità è una maschera. Una posa. La Follia è il vero volto dell'uomo. E io volevo ripecchiarmi nel mio. Perchè ero diversa, sapevo vedere lontano.

Ma ritorniamo ai nostri due protagonisti maschili...Edmund è il Cappellaio Matto, quindi un ragazzo sempre allegro e ottimista ma ovviamente... un po' pazzerello, non si mai se prenderlo sul serio oppure no! Poi abbiamo Algar, secondo me, il vero protagonista maschile del libro, che infatti molto spesso lo troviamo ad aiutare Alice nella narrazione.
Algar o Brucaliffo, viene rappresentato come un duro, un meschino, un dandy, capace di tutto pur di conquistare l'amore di Alice, insomma il classico uomo che noi donne amiamo tanto... bello e dannato.
 

Eppure avevo creato mondi alternativi in cui costruire una dimensione che fosse solo nostra. Foggiavo la sua mente affinché credesse di amarmi. La ingannavo, si. Ma il vero folle ero io. Folle d'amore per l'unica creatura che non mi degnava del suo favore

Ovviamente non sono assolutamente da dimenticare anche gli altri personaggi, descritti sempre in un modo brillante...il Bianconiglio lo ritroviamo in una versione originale, è un orologiaio con la passione del progresso, ci allieterà le pagine del libro con delle invenzioni strabiglianti... lo Stregatto, che è sempre adorabile in tutte le sue forme (forse perchè è un gatto?) lo ritroviamo invece innamorato e presentatore di un circo...poi ci sono i soliti gemelli che non perdono occasione per battibeccare, la Regina Rossa che dallo sforzo la ritroviamo nella versione Regina povera, insomma ognuno pur rispettando i caratteri originali del vero libro, sarà presentato sotto una nuova forma.
Bellissime sono anche le tante metafore e pensieri che fanno parte di Alice From Wonderlan per non parlare poi anche delle citazioni ad altri autori come per esempio, Oscar Wilde, amico di Algar.
"L'amore è folle. L'amore cos'è se non un tuffo nel vuoto senza paracadute? E' un atto di fede, una confessione, così come una preghiera o un'opera d'arte. L'amore è un'altalena che oscilla tra sogno e realtà"

In conclusione posso dirvi che ogni amante delle favole e soprattutto di questa favola...non può perdersi questo libro.

E se dopo Alice from Wonderland sentite il bisogno di sapere qualcosa in più sul misterioso personaggio di Algar, non perdevi il Blogtour in corso proprio in questi giorni...


1. Presentazione BlogTour - 9 Novembre 
http://bookheartblog.blogspot.it 

2. Segnalazione doppia "Alice from Wonderland" e "Blue Dream" (due blog) - 11 novembre;
www.atelierdeilibri.com

3. Curiosità sullo spin-off - 14 novembre
http://bookswhatelse-it.blogspot.it

4. Video lettura di un estratto - 17 novembre
http://leparolesegretedeilibri.com

5. Estratti - 20 novembre
http://peccati-di-penna.blogspot.it

6. Curiosità sulla cover- 24 novembre
http://angeltany.blogspot.it/

7. Recensione a "due voci" "Blue Dream 27 novembre;
http://amoreperilibri-enonsolo.blogspot.it
http://diariodiunsognoblog.blogspot.it

8. Recensione "Alice from wonderland" - 1 dicembre;
http://everybookhasitsstory.blogspot.com 

9. Intervista ad Algar - 4 dicembre
http://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.it 

10. Tra film e libri, cos'ha il comune l'Alice di Alessia? - 7 dicembre
http://lalibreriaincantatadiselene.blogspot.it

11. Curiosità sul sequel - 9 dicembre
http://parliamodilibriblogletterario.blogspot.it 

12. Intervista all'autrice - 12 dicembre
http://bancarellalibro.blogspot.it

13. Recensione classica - 14 dicembre
http://hookingbooks.blogspot.it 

14. Intervista alla Dunwich Edizioni - 16 dicembre
http://sognandotralerighe.blogspot.it

15. Giveaway , vincitore dell'ebook - 18 dicembre 
http://whisperlavocedeltempo.blogspot.it 

5 commenti

  1. Bellissima recensione, ti ringrazio. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi fatto sognare e ritornare bambina ^_^

      Elimina
  2. Ciao Sonia! Bella recensione! Anche a me era piaciuto particolarmente questo retelling :3 Non sapevo del Blog tour, cercherò di seguire qualche tappa, se riesco (ma ultimamente ho poco tempo da passare nella blogosfera :()

    RispondiElimina
  3. Ho letto molte recensioni positive su questo libro, credo che dovrei decidermi a iniziarlo!

    RispondiElimina
  4. Che bella recensione *_* questo romanzo finisce dritto nella mia wishlist!!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.