RECENSIONE: LA NOTTE CHE HO DIPINTO IL CIELO DI ESTELLE LAURE

Buonasera miei cari amici lettori,
in questi giorni ho letto tantissimi libri ma ancora non sono riuscita a fare neanche una recensione :-O non uccidetemi quindi se in questi giorni ne vedrete tante ma vorrei mettermi in pari...
Per questo apro subito le danze presentandovi questo libro meraviglioso


La notte che ho dipinto
il cielo
di Estelle Laure

Genere: Young Adult
Editore: DeA
Pagine: 186
Data di pubblicazione: 16 febbraio 2016
Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nem-meno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrenny sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra.
Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì?
L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi…
Recensione

Voglio esordire subiro così: "HO AMATO QUESTO LIBRO ALLA FOLLIA!!"... la lettura è stata del tutto inaspettata, è un libro dolce, tenero e allo stesso tempo anche triste, la giusta combinazione insomma per rendere un libro veramente speciale e interessante.
Parto subito con il dirvi che, prima ancora di ricevere dalla CE una copia in anteprima (grazie mille De Agostini), ero già stata attratta dalla sua copertina stupenda, e solo dopo aver letto il libro posso dire con certezza che è perfetta, rispecchia a pieno la protagonista, un mix di forza (viso e sfondo) e fragilità (la farfalla)...il titolo poi, azzeccatissimo anche questo, ne scoprirete il senso però solo verso la fine del racconto.
Pur essendo un Romanzo molto drammatico, l'autrice è riuscita, con tanta delicatezza e sensibilità, a renderlo leggero.
La narrazione è affidata a Lucille un'adolescente di 17 anni, che nell'età più bella, quella della spenzieratezza, delle feste o dei primi "problemi di cuore"..., si ritrova a dover mandare avanti una casa e ad occuparsi di Wrenny, la sorellina minore di 9 anni.


A soli 17 anni i suoi unici pensieri sono: come poter pagare le bollette, le tasse e tirare avanti lei e sua sorella.
Lucille e Wrenny infatti sono state abbandonate, lasciate da sole da un padre insoddisfatto della vita presente e che preferisce vivere nei ricordi senza la capacità di assumersi le giuste responsabilità di marito e di padre e da una madre che, piuttosto che prendersi cura dei suoi figli senza un marito, ha preferito sparire... in fondo anche lei era stata cresciuta dalla sorella...

Che senso ha vivere, se non sei disposto a lottare per ciò che di vero hai nel cuore, 
se non sei disposto a rischiare qualche ferita? 
Bisogna infuriarsi.

Vi assicuro che era veramente da tanto tempo che non mi capitava di leggere un libro in cui, ogni singolo personaggio, anche quello che sembra meno importante, è riuscito a regalarmi emozioni o qualche perla di saggezza. C'è Shane ad esempio, menzionata pochissime volte ma che come Lucille, si ritrova a lavorare per mantenere la famiglia, anche lei è una ragazza di 17 anni ed è proprio lei che suggerirà a Lucille di lavorare come cameriera nel ristorante di Fred.
E proprio Fred che apparentemente sembra una persona dura riuscirà a farvi ridere e commuovere con le sue parole e gesti
Anche Wrenny nonostante sia una ragazzina di 9 anni dimostra di essere veramente forte e matura.

Fiducia. Cosa significa, veramente? Quando ti fidi di qualcuno
è come consegnargli il coltello con cui poterti pugnalare.
 
Lucille è una ragazza forte e nonostante tutte le difficoltà che deve affrontare, riesce a non "ammorbare" il lettore con crisi o pianti isterici, anzi riesce amche a farci sognare attraverso il suo grande amore, Digby.
Digby è il gemello della sua migliore amica, Eden, di cui vi parlerò tra poco.
E' un ragazzo sportivo, alto bello e con il cuore puro ma purtroppo... è fidanzato ormai da anni con Elaine.
Digby quindi è il classico ragazzo irraggiungibile ma la sua presenza è essenziale per Lucille, infatti sono gli unici momenti in cui riesce a ritrovare un po' di serenità e ad essere un ragazza di 17 anni.

Com'è possibile che una persona si trasformi da un semplice accessorio  di quella casa che è la tua vita - un bel tavolino, per esempio - nelle sue stesse fondamenta, nel suo impianto idraulico, in quella trave portante senza la quale l'intera struttura crollerebbe? Com'è possibile che una minuscola e anonima stella diventi il tuo Sole?

E' arrivato ora il momento di parlare di Eden, la migliore amica di Lucille. L'ho lasciata volutamente per ultima perchè ho adorato il suo personaggio quasi quanto quello di Lucille. Per carità la protagonista non si tocca, ma Eden è l' AMICIZIA fatta in persona. Fa di tutto per aiutare l'amica, trascurando anche il suo unico sogno, diventare una ballerina. Le citazioni che fa e i dialoghi tra lei e Lucille sono veramente pura poesia.

Lei sa che per me, in questo momento, la vita è come un cuscino che rischia di soffocarmi. Chiunque stia tenendo que cuscino, mi concede di respirare quel tanto che basta per non morire. Ma quando sono con Eden, lei risce a scansarlo, e io vedo tutto più chiamaramente.
Forse ce l'abbiamo tutti, un cuscino del genere. 
 
Non potete assolutamente perdervi questo libro perchè, pur essendo una storia inventata, vi farà riflettere che nella vita anche nei momenti più tragici e difficili, non bisogna mai perdersi d'animo.

8 commenti

  1. Ultimamente ho visto questo libro ovunque e le recensioni sono tutte ottime, la tua non fa eccezione.. :) Mi hai dato conferma di un ottimo romanzo che sicuramente leggerò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio e ti assicuro che è veramente una bella lettura

      Elimina
  2. Devo assolutamente leggere questo libro!

    RispondiElimina
  3. Questo libro è in prima fila nella mia wish list, probabilmente sarà il mio prossimo acquisto! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina è deliziosa poi...veramente carina :-)

      Elimina
  4. Anche la tua recensione fa capire che questo libro è davvero bello, devo farlo salire sulla mia ormai lunga lista di libri da leggere. Certe volte è proprio difficile stare al passo...

    RispondiElimina
  5. Questo libro ci interessava già da tanto, forse da prima che uscisse in Italia, ma non ci siamo mai spinte a comprarlo e leggerlo, non sapendo a cosa saremmo andate incontro. La tua è la prima recensione che leggiamo ed è stupenda! Ci hai davvero fatto venir voglia di leggerlo subito *.*
    E' nella nostra TBR senza esitazioni ora :D

    RispondiElimina

Powered by Blogger.