lunedì 28 novembre 2016

PROMETTO DI PERDERE DI PEDRO CHAGAS FREITAS

Hello readers,
siamo finalmente arrivati alla fine di questa giornata... il lunedì sarebbe proprio da cancellare da ogni calendario ma sicuramente lo stesso problema poi lo riscontreremmo nel martedì ahahah. Vabbè non fate caso ai mie vaneggiamenti...Dopo un bel po' di settimane, finalmente ritornano sul blog le recensioni e in questi giorni ne vedrete veramente tante.
Voglio aprire le danze con un libro che mi ha toccato veramente il cuore, un libro che in realtà non è un vero e proprio romanzo ma sono tanti piccoli racconti che vi assicuro, vi faranno riflettere.

Prometto di perdere
di Pedro Chagas Freitas
                                               

Genere: Romanzo
Editore: Garzanti
Prezzo: €16,90 (ebook €9,99)
Pagine: 439

Sono stati gli innamorati e i folli a cambiare il mondo. La strada è piena di rumori: le macchine che sfrecciano, le voci dei passanti, i clacson impazziti. Ma l’uomo non sente nulla. È come se tutto il mondo si fosse fermato in un istante. Per lui esiste solo lei. Lei che stranita si guarda intorno mentre il vento le scompiglia i capelli. Non la conosce, ma non importa. Sa di amarla. In fondo per farlo basta guardare i suoi occhi, le sue mani e la sua bocca. L’amore non ha bisogno di altro. L’uomo le si avvicina e le chiede di essere sua per sempre. Lei gli dice di sì. Perché amarsi vuol dire essere folli. Solo allora scoprono i loro nomi, ma già i loro cuori li urlavano. In quel momento lui le fa la promessa più importante. Quella di perdere, di non riuscire a darle sempre quello che desidera, di fare scelte sbagliate. Eppure le promette che non desisterà, non cederà mai solo perché costruire è la strada più complicata. Solo chi non ha mai amato non ha mai perso. Ed è allora che comincia la sfida, la sfida che come loro tutti gli amanti devono affrontare, e ogni loro storia insegna qualcosa. Insegna che per restare insieme si devono fare errori. Si deve piangere e litigare, essere deboli, incoerenti e lunatici. La ragione non ha nulla a che fare con i sentimenti. È il sogno la loro giusta dimensione. Bisogna credere nell’impossibile. Perché l’impossibile accade, come nei film e nei libri. Il segreto è trovare le parole. Se si ama qualcuno l’importante è dirlo, ripeterlo, una volta e un’altra volta ancora. E convincere l’altro che l’amore non è una bugia, un’invenzione dei poeti. È dentro ognuno di noi. Basta solo non temere di amare. Pedro Chagas Freitas ha dato una nuova voce ai sentimenti conquistando i lettori di tutto il mondo. Ora torna con il seguito di Prometto di sbagliare, che ha dominato le classifiche italiane per mesi. Un fenomeno editoriale mondiale che non conosce fine. Perché è facile parlare di amore. Ma nessuno sa farlo come Pedro Chagas Freitas. Nessuno come lui sa descrivere l’amore vero, quello che si spezza e si ricostruisce, che sbaglia, ma non si arrende. Che travolge e lascia senza fiato. L’amore che si cerca ogni giorno, ma che non è una chimera. È lì dietro l’angolo, imperfetto come tutti noi.

Inizio subito con il dirvi che se cercate una storia d'amore tra un lui e una lei, "Prometto di perdere" non è il libro adatto a voi...
In questo romanzo infatti, pur dando molto spazio alle emozioni e ai sentimenti, l'autore, Pedro Chagas Freitas, cerca di mostrarci, attraverso infiniti racconti, l'AMORE in tutte le sue sfaccettature e non solo quindi, quello tra due amanti.

Prometto di perdere.
Perchè solo chi ama corre il rischio di perdere, gli altri corrono solo il rischio di essere perduti.
Prometto di perdere.
Perchè solo chi non ha mai amato non ha mai perso.

Come potete intuire anche da queste semplici parole, non vi troverete davanti ad un libro semplice ma ad un qualcosa che può essere paragonabile solo alla poesia.
E l'errore più grande che potreste fare è proprio quello di leggerlo come fosse un romanzo qualunque... troppo velocemente e con poche pause tra una storia e l'altra... tra l'altro devo confessarvi che è stato anche il mio grosso errore e putroppo solo verso la fine ho capito che ogni storia all'interno, aveva il bisogno di essere capita, assimilata e custodita quasi fosse un mantra di vita.

La chiave è sognare.
E scegliere che stia al tuo fianco chi sappia sognare assieme a te. Chi non ti tarpi le ali alla radice. CHi non ti impedisca di volare senza prima averci almeno tentato. Chi non ti chiuda una porta che nemmeno hai tentato di aprire. 
Il comune denominatore di tutte le storie comunque, alla fine è sempre lo stesso... l'AMORE, che è l'uinico vero protagonista ad unire con un filo invisibile tutti questi racconti. L'amore infatti, che in tutte le sue forme lo possiamo percepire doloroso, drammatico o fantastico, ci conduce ad un unico finale, ovvero che "deve essere sempre vissuto" anche se in qualche modo ci fa male, perchè solo così possiamo avere la certezza di aver tentato... e la giusta conclusione per questo pensiero è che AMARE equivale a VIVERE.

Amare è metà di quello per cui vale la pena vivere.
L'altra metà è essere amati.

Pensate che mentre leggevo il libro mi sono resa conto che stavo praticamente sottolineando ogni riga, alla fine mi sono fermata e mi sono detta che era inutile perchè tanto ogni frase, anche la più piccola, avrebbe avuto il bisogno di essere trascritta sul mio magico quadernino delle citazioni da ricordare...


Il mio pensiero su questo libro vi sembrerà breve, ma non mi sento di aggiungere altro, perchè come vi ho detto questi racconti hanno bisogno di essere capiti ma solo leggendoli potrete scoprire e afferrare in quanti modi diversi si può AMARE e donare AMORE.

Nessun commento:

Posta un commento