PAGINA 69#10

Buon Pomeriggio readers,
come sta procedendo il vostro pomeriggio? Dai che manca solo un altro giorno lavorativo al week end! Oggi nella Rubrica della pagina 69, ospitiamo un esordio che tutti avrete il piacere di leggere dal 21 Marzo,  Marty Sunrise con "E se non fosse uno Sbaglio?"

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
E SE NON FOSSE UNO SBAGLIO?- MARTY SUNRISE

Editore: Self Publishing tramite streetlib
Genere: Romance
Prezzo: ebook € 1,99
Pagine: 334
Uscita: 21 Marzo 2017

Ci sono degli sbagli talmente belli, che sarebbe davvero un errore non commetterli. A venticinque anni, Rebecca si trova con un sogno nel cassetto e una vita tutta da decidere. Le piace vivere assaporando ogni singolo istante e seguire le proprie regole, a prescindere da quello che gli altri pensino di lei. È questo il motivo che l’ha spinta a trasferirsi a Madrid dopo la morte di suo padre, ma il matrimonio di sua sorella la riporterà in Italia. Tornare dove tutto è iniziato è un duro colpo per lei, si sente come se fosse di nuovo al punto di partenza, ma un incontro casuale e apparentemente innocuo con un uomo sconosciuto e perfetto, stravolgerà tutta la sua vita. Può una singola notte di sesso, far vacillare ogni sicurezza? Tutto può accadere, e quando la vita s’impegna, può portarti in situazioni che non avresti mai nemmeno immaginato. Ci saranno scelte da prendere, sacrifici da sopportare e verità da scoprire. Rebecca dovrà fare i conti con un arduo conflitto interiore e sarà costretta a venire a patti con la vera se stessa. L’amore sarà la sua forza. Si troverà sul bordo di un precipizio, e solo lei potrà decidere se è più rischioso buttarsi nell’ignoto o rimanere ferma in una realtà che non le appartiene.

Non lo incontrerò mai più, ma lo porterò sempre con me.
L’ho voluta fin dal primo momento in cui l’ho vista. L’ho avuta e la rivoglio.

Ho commesso il migliore errore della mia vita.
Ho commesso il peggiore errore della mia vita.

Come posso resistere?
Non ho nessuna intenzione di resistere.

Non voglio amarlo. Non sarò mai sua.
Non posso amarla. Io la possiedo.

Lo amo.
È mia.

“Vieni spesso qui, Rebecca?”
Il mio nome pronunciato da quelle labbra mi fece un effetto strano, proprio all’altezza del basso ventre. Accavallai le gambe d’istinto e m’inclinai leggermente verso di lui.
“No, sono appena tornata dalla Spagna. E tu?”
“No, sono appena tornato da Dubai.”
“Sangria e tapas contro grattacieli e deserto, mi dispiace amico, vinco io!” dissi, provocando una sua risata sommessa.
“Se fossi stata a Dubai non la penseresti così, è un posto unico.”
“E come mai adesso sei qui e non lì?”
“Impegni di lavoro. Tu, invece, che ci fai qui tutta sola?”
“Avevo bisogno di schiarirmi le idee, a volte tornare a casa non è facile, è come se fossi di nuovo al punto di partenza.”
Il suo viso si accostò ancora di più al mio. “Beh, pensa che ogni cosa che hai fatto nella tua vita, le azioni, le scelte, partenze e ritorni, tutto è servito a condurti fino a questo momento, fino a incontrare me. Proporrei un brindisi.”
Il suo tono era serio, anche se mi era sembrato di cogliere una certa ironia. “Quindi, giusto per capire la tua teoria, ogni cosa che ho fatto nella mia vita, aveva come unico scopo quello di farmi incontrare te?” chiesi sarcastica.
Mi sorrise, prendendo un sorso di liquido ambrato dal suo bicchiere. “Puoi affermare con sicurezza che non sia così?”
“No, ma posso dire di non aver mai incontrato nessuno più egocentrico di te.”
“Sei impertinente, Rebecca.”
“Un impertinente e un egocentrico s’incontrano al bar, sembra l’inizio di una barzelletta!”
“Odio le barzellette.”
“Chi l’avrebbe mai detto.” ovvio che Mister occhi di ghiaccio odiasse le barzellette.



BIOGRAFIA

Marty Sunrise è una ragazza di ventisei anni con tanti progetti e sogni nel cassetto, uno tra questi è la scrittura. Ama i viaggi, i cani e perdersi tra le pagine dei libri che legge.Non le piace molto parlare di sè, preferisce che siano le sue storie e i suoi personaggi a raccontare di lei. 

Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Cosa aspettate correte a comprarlo!

Nessun commento

Powered by Blogger.