RECENSIONE: UN AMORE INCOSCIENTE DI OLIVIA CROSIO

Buongiorno gattolettori,
siamo già arrivati a metà settimana e ancora oggi il tempo ci sta regalando una giornata splendida di sole, speriamo che anche il week end sia così almeno si possono sfruttare gli ultimi fine settimana di mare.
Adesso è arrivato il momento di parlarvi di due piccole letture estive.


Un amore incosciente
di Olivia Crosio


Genere: Fantasy/Narrativa/Young Adult
Editore: Feltrinelli
Prezzo: € 13,00 (ebook € 8,99 )
Pagine: 140
Uscita: 18 Maggio 2017
Un camion a tutta velocità su una strada di montagna, uno schianto terribile, e l’auto su cui la quindicenne Ambra viaggia con la sua famiglia in vacanza finisce semidistrutta nel bosco. Angelo, il conducente del carro attrezzi che va in loro soccorso, consiglia ai quattro di fermarsi lì vicino, al bellissimo Hotel La Sosta, in attesa che la macchina venga riparata.
L’accoglienza in albergo è ottima e il paesaggio intorno splendido. Si possono fare passeggiate e gite in bici, raggiungere laghi alpini e mangiare cibo squisito nei rifugi. Ma ad Ambra bastano pochi giorni per capire che in quell’angolo di paradiso non tutto è felice come sembra. Perché gli ospiti mangiano sempre da soli e lasciano l’albergo con la corriera senza avvertire, come accade alla madre e al fratellino Mauro? Come mai la linea telefonica è sempre disturbata e lei non riesce a comunicare con Adele, la sua amica del cuore? E soprattutto, chi è Odienne, quel ragazzo biondo dagli occhi grigi che trascorre le sue giornate a lanciarsi con il parapendio e non perde occasione per fare l’odioso con lei? Ambra scoprirà dei nuovi sentimenti ma anche una verità sconvolgente, che la porterà a compiere scelte che mai avrebbe immaginato prima.
Recensione

Ambra ragazzina ribelle nel fior fiore della sua gioventù, si ritrova a dover trascorrere le vacanze con la sua famiglia ad Edelweiss.
La vacanza però non comincia nei migliori dei modi e la famiglia, si ritrova coinvolta in un incidente stradale. La macchina è completamente distrutta ma Ambra, i genitori e il fratello Mauro, sembrano essere "apparentemente" illesi.
Angelo un simpatico carro attrezzi giunto in loro soccorso, si offrirà di accompagnarli all’albergo più vicino l' “Hotel La Sosta”, fin tanto che la loro macchina venga riparata. 

Ambra sembra non credere ai proprio occhi… l’albergo è più di quanto potesse sperare, è provvisto di tante attività e ogni tipo di comfort e in più, nel suo stesso hotel, sembra alloggiare anche uno splendido ragazzo biondo solitario di nome Lucas.
Alla fine tutto sembra convergere per il meglio se non fosse che, al risveglio, sia la madre di Ambra che il fratellino pestifero sono scamparsi.

Nessuno sembra averli visti, ne Beniamino il tutto fare dell’hotel che Franco, il portiere "capoccia" dell'hotel. La loro scomparsa è veramente misteriosa anche perchè a quanto pare, l’unica via per lasciare il posto, sembra essere una corriera dagli orari poco affidabili e imprevedibili.
Dove sono finiti Mauro e la mamma? Ambra inizialmente non sembra trovare pace ma grazie al fascino del misterioso ragazzo e alla compagnia della signora rifatta Carla/Tiffany, tutto sembra prendere una piega più sopportabile. 
Ambra e il padre però si stanno rendendo conto che molti ospiti dell'hotel, dopo aver ricevuto il biglietto gratuito per la seggiovia, sono spariti... cosa sta succedendo veramente all'Hotel La Sosta?

Malgrado si tratti di un piccolo romanzo, sono tanti i temi trattati, come l’adolescenza, il rapporto genitori-figli, la morte e l’amore, e forse proprio a causa della brevità del romanzo, alcuni sembrano essere stati affrontati troppo frettolosamente.
La storia è valida, soprattutto perché il mistero iniziale fa vagare la mente verso le tante possibili soluzioni però...secondo me, l’autrice ha giocato troppo poco su questo piccolo “giallo”, facendomi intuire quasi fin da subito, cosa stesse accadendo all'interno dell' Hotel La Sosta, peccato! Nonostante ciò il libro mi ha fatto passare un piacevolissimo pomeriggio e tutto mi sarei aspettata, tranne che trovarmi tra le mani una storia così originale e fresca. Per i più romantici poi, a far da contorno a tutta la vicenda, c’è anche la tenera storia d'amore tra Ambra e Lucas.

Dare un nome a qualcosa o a qualcuno vuol dire conferirgli un'identità precisa, poterlo ripescare dalla memoria, concedergli un posto nei tuoi pensieri.

Non ho mai visto il mare
di Olivia Crosio

Genere: Fantasy/Narrativa/Young Adult
Editore: Feltrinelli
Prezzo: ebook € 0,99
Pagine: 41
Uscita: 6 Luglio 2017
“La mia maestra delle elementari era davvero troppo bella, e io ne ero innamorato dall’età di sei anni, cotto come un budino, e lo sono ancora adesso.” La breve storia di Beniamino, e di come per colpa dell’amore sia finito a fare il fattorino all’Hotel La Sosta. Si può amare qualcuno fin da bambini? Ignorando la differenza di età, il matrimonio di lei, le spudorate avance della coetanea Linda? Beniamino che cresce tra gli animali della sua baita e impazzisce per le unghie smaltate di rosa della maestra Clara, può. E sa che rinuncerà a tutto per lei, anche a vedere il mare.

Vi consiglio poi dopo aver letto "Un amore Incosciente", di leggervi anche il piccolo Spin-off dedicato al fattorino tutto-fare dell' Hotel La Sosta, "Non ho mai visto il mare".
Beniamino è coccolato e ben voluto da tutta la sua famiglia, soprattutto dalle sue sorelle, che adorano spupazzarselo quasi fosse il loro bambolotto preferito. 
Passano gli anni e Beniamino adesso è cresciuto, è un adorabile bambino che frequenta l'elementari e che è perdutamente innamorato della sua maestra, Clara.
Purtroppo proprio questa sua ossessione lo porterà a "lavorare" presso l'Hotel La Sosta.
Mi raccomando...per comprendere meglio il finale di questo piccolo libro, leggetelo dopo aver finito "Un amore Incosciente".

2 commenti

  1. Interessante ma per ora passo Sonia, ho tante letture da recuperare! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Ely sono brevi ti assicuro che li leggi entrambi in un solo pomeriggio ;-)

      Elimina

Powered by Blogger.